La rivista Nautica.it dedica un articolo al nostro telo copribarca

Al telo copribarca Poliplast viene dedicato un intero articolo da Nautica.it, la rivista per gli appassionati della nautica.

E' con orgoglio che riportiamo il testo integrale dell'articolo comparso su Nautica.it il 6 Settembre 2016 e che descrive con dovizia di particolari il vantaggio di utilizzare il telo copribarca per proteggere le imbarcazioni durante il periodo di secca.

"IL RIMESSAGGIO INVERNALE CON I TELI TERMORETRAIBILI POLIPLAST"

barca-rivista-nautica

Il mese di Settembre rappresenta per moltissimi diportisti il termine delle vacanze e con esse, la fine delle uscite in barca. Il pensiero si rivolge ora alla messa in sicurezza della propria imbarcazione fino alla prossima stagione: si prospetta quindi un periodo più o meno lungo dove dobbiamo avere l’assoluta garanzia che la nostra barca sia sorvegliata, protetta e custodita per diversi mesi.

Il rimessaggio può avvenire all’interno di hangar o magazzini, oppure all’esterno, situazione molto più frequente data la disponibilità e l’economicità.

Indipendentemente dal luogo dove l’imbarcazione verrà ospitata nel periodo invernale (il fatto di mantenere la barca esposta agli elementi non costituisce di per sé un grosso problema) è sempre consigliabile che venga allestito un buon sistema di copertura in materiale impermeabile in grado di garantire, oltre alla protezione della coperta e del pozzetto, anche una buona aerazione.

Occorre valutare se la copertura per barche di cui si necessita debba essere utilizzata solo per rimessaggio interno oppure esterno. La differenza tra questi due modelli consiste principalmente nelle caratteristiche del materiale: i teli utilizzati per rimessaggio interno sono leggeri e impermeabili; quelli per rimessaggio esterno, invece, devono essere logicamente più resistenti e pesanti in modo da evitare strappi accidentali durante tutto il periodo invernale.

Altra ottima scelta, pratica ed efficace, è adottare un telo copribarca termoretraibile usa e getta, disponibile in molte dimensione, che garantisce un’ottima impermeabilità e stabilità ed inoltre è estremamente economica e sicura, oltre che semplice da applicare anche per chi lo utilizza per la prima volta. Per l’applicazione infatti è sufficiente stendere il telo sulla barca ed agevolarlo affinché prenda la forma desiderata. Con l’utilizzo di una termopistola il polietilene viene fatto aderire alla superficie dell’imbarcazione, ottenendo così una copertura totale della barca.

I vantaggi principali nell’utilizzo di questa soluzione sono l’elevata adattabilità alle forma di qualsiasi tipo, la disponibilità in diverse misure e vari spessori, l’estrema economicità per la tipologia di utilizzo usa e getta che ne consegue. Il sistema di copertura barche con telo termoretraibile usa e getta riduce i tempi di imballaggio e garantisce un’adeguata protezione per tutti i tipi di imbarcazioni, con una notevole riduzione dei costi.

E’ tempo di pensare a garantire la massima sicurezza alla nostra barca per il prossimo periodo invernale.

 

Fonte: Nautica.it